Chi definisce ciò che deve essere ricordato? Sulla construzione della "memoria collectiva"

Gilcher-Holtey I (2001)
900. Rivista semestrale di studi storici dell'Instituto storico di Modena 5: 53-70.

Download
No fulltext has been uploaded. References only!
Journal Article | Published | Italian

No fulltext has been uploaded

Publishing Year
PUB-ID

Cite this

Gilcher-Holtey I. Chi definisce ciò che deve essere ricordato? Sulla construzione della "memoria collectiva". 900. Rivista semestrale di studi storici dell'Instituto storico di Modena. 2001;5:53-70.
Gilcher-Holtey, I. (2001). Chi definisce ciò che deve essere ricordato? Sulla construzione della "memoria collectiva". 900. Rivista semestrale di studi storici dell'Instituto storico di Modena, 5, 53-70.
Gilcher-Holtey, I. (2001). Chi definisce ciò che deve essere ricordato? Sulla construzione della "memoria collectiva". 900. Rivista semestrale di studi storici dell'Instituto storico di Modena 5, 53-70.
Gilcher-Holtey, I., 2001. Chi definisce ciò che deve essere ricordato? Sulla construzione della "memoria collectiva". 900. Rivista semestrale di studi storici dell'Instituto storico di Modena, 5, p 53-70.
I. Gilcher-Holtey, “Chi definisce ciò che deve essere ricordato? Sulla construzione della "memoria collectiva"”, 900. Rivista semestrale di studi storici dell'Instituto storico di Modena, vol. 5, 2001, pp. 53-70.
Gilcher-Holtey, I.: Chi definisce ciò che deve essere ricordato? Sulla construzione della "memoria collectiva". 900. Rivista semestrale di studi storici dell'Instituto storico di Modena. 5, 53-70 (2001).
Gilcher-Holtey, Ingrid. “Chi definisce ciò che deve essere ricordato? Sulla construzione della "memoria collectiva"”. 900. Rivista semestrale di studi storici dell'Instituto storico di Modena 5 (2001): 53-70.
This data publication is cited in the following publications:
This publication cites the following data publications:

Export

0 Marked Publications

Open Data PUB

Search this title in

Google Scholar